FIFA 20 ICON SWAPS 3: Quale scegliere?

Il 13 marzo 2020 EA SPORTS ha rilasciato il terzo gruppo di ICON SWAPS, con i primi 12 Token ottenibili completando gli Obiettivi Stagione (Online ed Offline).

L’evento si svolgerà esattamente come quello relativo al primo ed al secondo gruppo di Icon Swaps, eccezion fatta per quanto riguarda il rilascio dei Token (gettoni da scambiare per ottenere le Icone desiderate), che saranno resi disponibili 12 per volta, per un totale di 24.

Come abbiamo detto, l’evento ha preso il via il 13 marzo e terminerà nei primi giorni di giugno 2020.

In questo articolo cercheremo di consigliarvi quali sono le Icone migliori da riscattare in base al numero di Token che si avranno a disposizione.

  1. Gennaro Gattuso (Icon Prime Moments 90, 7 Token)

Un vero tifoso milanista non può non prendere in considerazione Gennaro Gattuso nella sua versione Moments, relativa al mondiale vinto dall’Italia nel 2006. Centrocampista con parametri difensivi eccellenti, capace di pressare gli avversari per tutti i 90 minuti ed oltre. Ovviamente non vi aspettate che abbia il passaggio di Pirlo o il tiro di Nedved, ma come recupera palloni ha pochi rivali.

2. Paolo Maldini (Icon Medium 92, 13 Token)

Classe, eleganza, pulizia negli interventi, semplicemente: Paolo Maldini. Da sempre considerato una delle migliori icone difensive, per 13 Token ci sembra quasi un regalo. Con il suo innesto in squadra andreste a sistemare fino a fine gioco la difesa.

3. Kenny Dalglish (Icon Medium 90, 16 Token)

Attaccante completo dotato di buona velocità ed ottimi parametri di tiro e dribbling. Altro punto a suo favore solo le 5 stelle piede debole, che lo rendono imprevedibile in fase di finalizzazione. Assolutamente consigliato.

4. Emmanuel Petit (Icon Prime Moments 95, 19 Token)

Carta pazzesca per il centrocampista francese, seconda nel suo ruolo solo a quella di Patrick Vieira. Top le statistiche di passaggio: (91) passaggio corto ed (87) passaggio lungo, buona l’agilità (81) che in quella zona del campo ha un’importanza fondamentale. Inutile stare ad elencare i parametri difensivi. Da avere assolutamente in squadra.

5. Fabio Cannavaro (Icon Prime Moments 94, 20 Token)

Nelle scorse edizioni di FUT, Fabio Cannavaro non era molto utilizzabile per via dell’altezza, dato che soffriva parecchio contro attaccanti più alti, se pur dotato di ottimi parametri di elevazione. Quest’anno invece è sicuramente (sopratutto questa versione) tra i top 5 difensori centrali. Velocissimo nei recuperi, preciso negli interventi, non lascia passare facilmente nessun avversario.

6. Carlos Alberto (Icon Prime Moments 94, 21 Token)

A mani basse il miglior terzino destro del gioco, che non avrà rivali anche dopo il rilascio dei TOTS. Sicuramente il numero di Token per ottenerlo non sono pochi, ma ne vale la pena per questo fenomeno, con davvero pochissime pecche.

Qualora foste interessati a sbloccare più icone, anziché investire tutti i token per un solo giocatore, questi sono gli abbinamenti che più vi consigliamo di fare:

1. Pacchetto Icon Prime Garantita (9 Token) + Paolo Maldini (13 Token) – TOTALE: 22

 

2. Gennaro Gattuso (7 Token) + Kenny Dalglish (16 Token) – TOTALE: 23

2. Gennaro Gattuso (7 Token) + Dennis Bergkamp (16 Token) – TOTALE: 23

 

3. David Trezeguet (7 Token) + Gennaro Gattuso (7 Token) + Pacchetto Icon Prime Garantita (9 Token) – TOTALE: 23

Ovviamente se la vostra scelta dovesse ricadere su più icone, vi consigliamo di riscattare prima quella che richiede il maggior numero di Token, in modo da non rimanere impreparati qualora non riusciste a completare il resto degli obiettivi.

Si conclude qui questo articolo dedicato alla scelte delle migliori Icone del gruppo di Icon Swap 3.

Vi ricordiamo che FIFA 20 è disponibile per le piattaforme PlayStation 4, Xbox One, PC e Nintendo Switch. Continuate a seguirci sui nostri social per altre notizie e informazioni. Ci trovate su:

           

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento!
Nome

Notice: Undefined variable: comment_form in /var/www/vhosts/futxfan.com/httpdocs/wp-content/plugins/wordpress-gdpr/public/class-wordpress-gdpr-integrations.php on line 96