Juventus-Milan: Finale di Supercoppa Italiana 2019

La sfida tra Juventus e Milan ha sempre il suo fascino, se poi in palio c’è anche la Supercoppa Italiana allora il tutto prende un sapore più accattivante e la rende ancora più appetibile.
La Juventus vorrà sicuramente continuare il proprio periodo di dominatrice del calcio italiano, 19 partite senza sconfitte di cui soli due pareggi e le restanti tutte vittorie.
L’opportunità di mettere in cascina il primo trofeo in maglia bianconera fa di sicuro gola a Cristiano Ronaldo, arrivato in Italia per dominare ed aggiungere nuovi trofei alla propria bacheca già colma di riconoscenze e vittorie.
La vecchia Signora parte con i favori dei pronostici visti i valori in campo, ma in caso di partita secca tutto può succedere, e lo sanno bene sia i giocatori che i tifosi juventini.
Questa infatti sarà la settima partecipazione di fila alla supercoppa Italiana per la Juventus, ma nelle ultime due edizioni nonostante partisse come favorita il trofeo è stato alzato dalla Lazio e dal Milan.


Dall’altra parte del campo ci sarà proprio quel Milan che due anni fa vinse in Qatar sconfiggendo ai rigori la Juventus.
Un Milan che ha come obiettivo la qualificazione in Champions League, ma che non vorrà perdere occasione per fare un brutto scherzo ai propri rivali.
Fari puntati anche sull’ex Higuain, che secondo molti vestirà per l’ultima volta la divisa rossonera prima di salutare i propri compagni con destinazione Londra. L’attaccante argentino non vorrà sicuramente perdere l’occasione di privare del trofeo la propria ex squadra e rifarsi della pessima prestazione conseguita proprio contro la Juve in campionato dove sbagliò il rigore del temporaneo pareggio.

Il conteggio dei trofei vede entrambe le squadre a quota 7 vittorie, dunque a Gedda le due squadre si giocheranno anche il primato di squadra con più vittorie nella Supercoppa Italiana.
Una sfida nella sfida quella che vedrà tra le due squadre, dove non mancherà lo spettacolo.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento!
Nome