Si fa male e gioca 1740 ore alla Playstation: guai per il big dell’Arsenal Ozil

Si fa male e gioca 1740 ore alla Playstation: guai per il big dell’Arsenal Ozil

Quando un rapporto importante può essere destabilizzato da un videogioco. È il caso proprio di Mesut Ozil dell’Arsenal con il suo mister.

Si conclude, alle soglie del 2019, un anno molto particolare per il giocatore.
Un vero e proprio sfascio al Mondiale di Russia, la foto compromettente con Erdogan per la relativa rottura con la federazione tedesca. Ma non solo: il distacco dall’ allenatore Joachim Löw ha rappresentato il peggior modo per dire addio alla nazionale.

Fin quando tutto si è tenuto entro in confini tedeschi, è andato bene.

I guai per il calciatore, però, sono arrivati fin dentro casa Arsenal con una rottura che potrebbe portarlo via anche già dal mese prossimo. L’Inter gli strizza l’occhio anche se al momento pende su di lui un infortunio la cui entità è tutta da chiarire.

Un problema alla schiena così come avrebbe affermato il tecnico Emery di cui la provenienza è incerta. Secondo i rumors i dolori alla schiena sarebbero provocati dalle troppe ore trascorse a giocare alla playstation con una posizione sbagliata che gli avrebbe provocato questo tipo di infortunio.

Da questo dipenderebbe la grande freddezza con il mister dell’Arsenal con il quale sarebbe ai ferri corti.

Tutto parte da un tweet di un Arsenal – blogger che è stato rilanciato da Bild da un account chiamato Le Grove che ha subito fatto il giro del web. Il tutto si fonda su un dato statistico: Ozil è un fan di Fortnite e, numeri alla mano, il calciatore dell’Arsenal ha vinto 600 partite. Secondo ciò che riporta il portale Wasted on Fortnite un numero tale di prestazioni è possibile raggiungerle con 5221 match disputati e considerando 20 minuti a partita il tedesco avrebbe raggiunto quota 1740 ore davanti alla Playstation.

Ecco l’origine del mal di schiena. Un gioco che diventa la rottura col proprio mister con la soddisfazione, almeno, di essere forte col joystick tra le mani e col pallone ai piedi.

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento!
Nome